Il ritorno di Mary Poppins (2018)

Ho guardato questo film pensando fosse un rifacimento dell’originale, ed ero abbastanza prevenuta. Sinceramente non amo molto i remake, ed ero convinta che non fosse una buona idea mettersi a confronto con un capolavoro come Mary Poppins. E’ una di quelle pellicole considerate ineguagliabili e per questo intoccabili. Poi la curiositĂ  ha avuto la meglio e non me ne sono pentita.

Continua a leggere “Il ritorno di Mary Poppins (2018)”

Mary Poppins (1964)

Mary Poppins è uno di quei film di fronte ai quali si cammina in punta di piedi e ci si avvicina con timore reverenziale. Non è pensabile farne una recensione, perché è un capolavoro che credo davvero tutti conoscano. Ho deciso però di parlarne perché ho visto il seguito dell’originale, Il ritorno di Mary Poppins (la recensione martedì, nel caso vi interessasse), e il confronto è inevitabile. Onestamente devo ammettere che il sequel non mi ha deluso del tutto, diciamo che ha i suoi pregi e ne parlerò ma, paragonato al primo, non esiste proprio.

Continua a leggere “Mary Poppins (1964)”

Batman (1989)

Prima che i film di supereroi si cominciassero a sfornare al ritmo di uno all’anno, puntando soprattutto su effetti speciali roboanti per coprire enormi carenze di sceneggiatura, questo fu il primo, coraggioso, tentativo di rianimare la carriera in difficoltà di un glorioso eroe dei fumetti, che sembrava passato di moda. E Tim Burton ne ha fatto un capolavoro da par suo, mantenendosi vicino alle atmosfere malinconiche di Frank Miller, che aveva riportato Batman alle sue oscure radici. Per quanto io abbia amato anche il cavaliere oscuro di Nolan, il mio cuore è rimasto legato a questo primo film, forse perché Burton ha saputo fondere perfettamente l’atmosfera mesta e nostalgica del fumetto, con la sua anima visionaria ed estrosa.

Continua a leggere “Batman (1989)”

Highlander – L’ultimo immortale (1986)

Quando uscì, nel lontano 1986, rappresentava una novità assoluta, e questo spiega una certa esitazione da parte della critica e anche del pubblico. Non fu un grande successo al botteghino, ma ebbe tutto il tempo di diventare poi un cult, al punto che i produttori ne fecero ben quattro sequel, senza che nessuno riuscisse ad eguagliarne la bellezza e il successo. La storia credo che sia ormai entrata nella leggenda del cinema, ma per i più giovani si può cercare di riassumerla brevemente.

Continua a leggere “Highlander – L’ultimo immortale (1986)”

Cose preziose (1993)

Questo post è dedicato con simpatia al blog Cose Preziose.

Adattamento cinematografico del romanzo omonimo di Stephen King, non ha sicuramente la classe di altre trasposizioni, pur potendo vantare un cast più che discreto. Quello che manca in questo film è l’atmosfera di mistero che spesso accompagna le storie tratte da King. Basta pensare a Il miglio verde, che di certo non è un horror, ma è pervaso da una suspense ambigua che accompagna quasi ogni sequenza, mantenendo un clima di tensione che si percepisce tangibilmente e che dà fascino a tutto l’insieme. In questo film, invece, il mistero è svelato quasi subito, per cui si intuisce quello che sta per accadere, anche se non si può capire come andrà a finire. Rimane quindi qualche sorpresa lungo il percorso della storia, ma non abbastanza perché il film risulti avvincente. Il pregio maggiore della pellicola, oltre al cast, è dato dalla storia stessa, che offre più di uno spunto di riflessione.

Continua a leggere “Cose preziose (1993)”

Tremors (1990)

Film di serie B, diventato nel tempo un cult, Tremors è la rivisitazione moderna dei classici di fantascienza degli anni ’50, di cui cattura la struttura e il ritmo, fondendo il genere horror con il catastrofico, e aggiungendo una brillante ironia. In pratica il regista Ron Underwood, autore anche del soggetto, ha trasferito il terrore dello Squalo sulla terraferma, dando vita a creature mostruose e vagamente preistoriche che si muovono sottoterra con la velocità e la precisione di un pescecane, ed escono all’improvviso per catturare e sgranocchiare tutto quello che gli capita a tiro. Ovviamente, per essere il più possibile spaventose, devono essere gigantesche. Evitando la trappola del ridicolo, in cui spesso l’horror rischia di cadere, il film si destreggia abilmente sul confine sottile tra paura e risate, aggiungendo un’ambientazione perfetta e tutta la tensione di un film catastrofico.

Continua a leggere “Tremors (1990)”

Quattro fantasmi per un sogno (1993)

Gli anni ’90 non hanno prodotto solo bellissimi thriller, ma sono stati anche terreno fertile per commedie metafisiche, popolate di anime trapassate, in attesa di un paradiso a cui approdare. Anime che avevano lasciato qualcosa di incompiuto sulla Terra, o che cercavano l’occasione per tornare. Se gli anni ’80 ci hanno fatto ridere con Ghostbuster, gli anni ’90 ci hanno commosso con Ghost e L’uomo dei sogni. Ma ci sono state anche pellicole minori, come quella di cui voglio parlare oggi, che pur non rientrando tra i film di maggiore successo, sono tuttavia degne di nota e per certi versi deliziose.

Continua a leggere “Quattro fantasmi per un sogno (1993)”

Edward mani di forbice (1990)

Sono passati più di 30 anni da quando uscì questa poetica favola di Tim Burton, che molti considerano il suo capolavoro, eppure il film ha ancora intatto tutto il suo fascino. Non è propriamente un film natalizio, ma il Natale ha comunque un ruolo importante nella storia, e difficilmente troverete una teoria più suggestiva e romantica sull’origine della neve…

dw